Aree per il verde di mitigazione a Verona Sud a carico di Bricoman e di Adigeo

I predetti centri commerciali hanno ottenuto illegalmente dal Comune la monetizzazione sostitutiva del verde a standard. Con tale illegittimo provvedimento che noi cabbiamo già denunciato all’Amministrazione, ma che vogliamo denunciare anche alla Magistratura e ai mass media, i predetti centri commeciali non hanno acquisito le prescritte aree per la piantagione di migliaia di alberi ad alto fusto e di altrettanti arbusti. Bricoman grazie a tale monetizzazzione sostitutiva del verde e col versamento di un irrisorio obolo ( ex art 8 delle comunali NTO) ha evitato di comprare un’area per il verde di mitigazione di almeno 45 mila mq,con un sicuro esborso plurimilionario in euro; quasi altrettale area, altrettanto costosa e indispensabile per la salute dei cittadini non ha acquistato grazie al predetto art.8 delle NTO il centro commerciale Adigeo. Dunque manca a VR sud una ulteriore complessiva area a verde mitigatore dell’inquinamento di circa 90 mila mq. Noi, mentre pretendiamo dal Comune il rispetto della legge, nella fattispecie dei dimenticati art. 20 e art 24 delle comunali NTO e chiediamo la cancellazione dell’incostituzionale su menzionato art n.8 , pretendiamo la realizzazione della suddetta superfice a verde prescritta per legge. Ricordiamo che tale vasta area piantumata ,con quasi due migliaia di alberi ed arbusti deve essere realizzata nell’ATO4 ossia a VR Sud a spese del Bricoman( insediato a fianco dell’autostrada A4, presso via dell’Esperanto) e dell’ Adigeo insediato in viale del Lavoro.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *