Basta fonti inquinanti in mezzo ai quartieri

La fiera di Verona è incuneata tra i popolosi quartieri di Borgo Roma, Golosine, Santa Lucia, Cancellata (65.000 abitanti). Una pianificazione urbanistica scellerata non sta tenendo conto della pesantissima impronta ambientale della fiera (totalmente priva di verde di compensazione) che ad ogni manifestazione fieristica opprime con traffico e smog i quartieri. Il Comune di Verona anziché restituire il verde sottratto negli anni con l’inaccettabile ed immorale prassi della monetizzazione, ha recentemente ulteriormente aggravato la situazione rilasciando concessioni edilizie senza verde di compensazione.
Ora, nella situazione sopra descritta, con certificati illegali livelli di inquinamento, il Comune di Verona (primo azionista dell’Ente Fiere) ha pensato bene di installare -tramite la propria azienda municipalizzata AGSM- una centrale di cogenerazione sul perimetro della fiera, proprio di fronte alle case, con ulteriore inquinamento atmosferico ed acustico!
Si riveda questa scelta scellerata e si punti piuttosto all’installazione di impianti fotovoltaici sulle estesissime coperture dei padiglioni fieristici. Diversamente si porti la fiera fuori dai quartieri!!!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *